Social network per il business e non solo

Social network per il business e non solo

Qualche settimana fa ho avuto modo di rileggere un articolo del 2014 di Ninja marketing in cui si faceva un’analisi dei social network come strumenti per il business e di tutti quelli sviluppati nel corso degli anni.

Ad oggi, dopo 4 anni, quali hanno resistito e si sono salvati? Quali sono quelli nuovi e che evoluzioni hanno avuto? I social, come possiamo osservare ogni giorno sui giornali on line, sui siti di settore, semplicemente seguendo le mode del momento, stanno cambiando, non solo pubblico di riferimento ma anche modalità di lavoro.

Se, 4 anni fa, per esempio, non era previsto che Facebook sarebbe diventato un posto per vecchi, di sicuro non si sarebbe previsto l’enorme successo che ad oggi sta acquisendo Linkedin, partito da social per il business ed attualmente trasformatosi anche in fonte per informarsi ed informare sul mondo delle professioni ed opporturnità di creare rete.

Di sicuro si è assistito allo sviluppo massimo di applicazioni che in parte hanno sostituito la normale conversazione, come WhatsApp e Messenger e di social specifici per un pubblico giovanissimo, come Snapchat e Instagram, probabilmente il vero vincitore della carrellata di competitor.

L’importante, a mio avviso, è continuare ad osservarli ed utilizzarli con senso critico e capacità di analisi e di imparare a proteggersi da eventuali debolezze nei controlli, nelle privacy che incombono soprattutto sul pubblico dei più giovani. La conoscenza limiterà certamente rischi non voluti e non previsti.

Buon lavoro e scoperta a tutti!

Commenti