digitale jeff bezos

Le ricchezze del mondo digitale, almeno per ora!!

Sicuramente te ne sarai già reso conto, ma il mondo non è più quello di inizio secolo: il progresso digitale e tecnologico di questi primi sedici anni del nuovo millennio è stato esponenziale.
E, insieme al mondo, è cambiato il modo di pensare, di creare, di sfruttare le opportunità.

Anche quest’anno la rivista americana Forbes ha stilato la classifica dei dieci uomini più ricchi del mondo. Inutile dire che Bill Gates, fondatore di Microsoft, continua a dominare la classifica, con un patrimonio stimato di ben 77,7 miliardi di dollari.

Quello che mi preme sottolineare in questa sede è il terzo posto raggiunto da Jeff Bezos, il numero uno di Amazon, probabilmente il più grande e-commerce ad oggi, e, ovviamente, il quinto posto di Mark Zuckerberg, rispettivamente con un patrimonio di 65,8 e 53,2 miliardi di dollari.

Forse ti domanderai qual è il punto di contatto fra l’Era tecnologica, le nuove opportunità e la ricchezza. Nel caso te lo stessi domandando, ti rispondo subito: il denominatore comune è ciò di cui parlo spesso: il salto digitale.

Se ci si evolve, se diventiamo degli agenti digitali, si ampliano le possibilità che possiamo cogliere. E, se approfittiamo delle opportunità che il nuovo mondo ci offre, incrementano anche le probabilità di successo, di ricchezza. Insomma, la direzione da intraprendere è semplice: il mondo digital offre molte nuove possibilità e queste, se colte, aumentano la probabilità di fare business. Di quale altra motivazione abbiamo bisogno per evolverci?

Sostanzialmente, per chi cavalca l’onda digitale, la velocità con la quale cresce il proprio business è esponenziale. Ci si mette sempre meno ad accumulare ricchezze. Gates, che in realtà ha cavalcato l’onda protodigitale, ci ha messo molto meno tempo di Buffett, presidente di Berkshire Hathaway, a crearsi una fortuna. Zuckerberg, rispetto a Gates, ci ha messo ancora meno ad accumulare un patrimonio di quella portata.

E tu, non vorresti essere essere il prossimo Zuckerberg?

Nota bene: per fare business non occorre ideare un social network, basta saper sfruttare quelli che ci sono già. Le possibilità di fare business che i social offrono sono molte, anche se ovviamente vanno sapute individuare. E per essere in grado di individuarle, si torna sempre lì, devi compiere il salto digitale e capire cosa serve veramente alla gente.

L’ultimo punto che voglio evidenziare è che la velocità con la quale, chi compie la digital evolution, si creano ricchezza non influenza in nessun modo le possibilità di fare ricchezze altrui!

Tutti partono dal solito punto, quindi tutto dipende dalla direzione che deciderai di intraprendere.

Non stare al punto di partenza, mentre il mondo gira, ma fai in modo di girare con il mondo, di “girare” il mondo!

Stay Hungry, Stay Digital!

digitale Forbes Bezos

Commenti